R.E.S., a link between Europe and citizens

R.E.S. association was born in Milan in 1995, and its actual siege is in Via Vincenzo Bellini 1, in the heart of the city centre. It edits the magazine “Il Patto Sociale” www.ilpattosociale.it and it organize many events to help the growth of european consciousness between the citizens.

The president of R.E.S. is Mr. Antonio Bellecci, and the honorary president is Mr. Arnaldo Ferragni.

Since February 2012 is think tank partner with New Direction foundation www.newdirectionfoundation.org, linked to the ECR group in the European Parliament, and develops a partnership with many think tank in 16 european countries (UK, Italy, France, Germany, Belgium, Neederland, Luxembourg, Croatia, Latvia, Lithuania, Austria, Poland, Czech Republic, Slovakia, Hungary, Sweden). In Italy New Direction chose to be represented by R.E.S.

New Direction foundation, which Baroness Thatcher was the Founding Patron and which president is Geoffrey Van Orden MBE MEP, bases his project on Prague Declaration and on the principles of ECR group, and is linked with R.E.S., Libera, Institut Economique Molinari, Hayek Institut, Captus and Berlin Manhattan Institute.

R.E.S. persecutes the following issues, with particular attention to social and economic categories:

  1. Promote a punctual knowledge of European Union, its history, its institutions, their competences and activities.
  2. Organize events to share informations about EU policies, laws and rules decided in the various sectors of the productive life.
  3. Improve the knowledge of legal and financiaries instruments used by the EU to make grow the undevelopped areas, stimulate economic developpement, modernize infrastructures, promote occupation, sustain young students and workers exchange, improve language knowledge, give strenght to research, stimulate technologic innovation, defend environment, adfirm the developpement of social policies, make grow productivity.
  4. Realize study and research on problems related to EU.
  5. Organize meetings to confrontate ideas and proposals, defend traditions and national values in mutual respect.
  6. Promote meetings between citizens, organizations, institutions, associations of different nations.
  7. Develop relationships with other countries for defence of democracy, a fair market respectful of rights and dignity of people.
Annunci

ORGANIGRAMMA R.E.S.

Dottor Antonio Bellecci – Presidente

Dottor Arnaldo Ferragni – Presidente Onorario

Dottor Vito Paragallo – Direttore “Il Patto Sociale”

Signora Caterina Latini – Responsabile amministrativo

Signora Fernanda Hernandez – Responsabile comunicazione con associati

Dottor Giancarlo Bandini  – Responsabile Risorse Umane

*L’ufficio di Presidenza resterà in carica sino al 31/12/2014

R.E.S., un ponte tra Europa e cittadini

L’Associazione R.E.S. nasce a Milano nel 1995 ed ha attualmente sede in Via Vincenzo Bellini 1, nel cuore del capoluogo lombardo. E’ editrice del magazine “Il Patto Sociale” www.ilpattosociale.it, e si occupa di organizzare numerosi eventi per far conoscere l’Europa.

E’ presieduta da Antonio Bellecci ed il presidente onorario è Arnaldo Ferragni.

Da Febbraio 2012 è think tank partner in Europa della fondazione New Direction www.newdirectionfoundation.org legata al gruppo dei Conservatori e Riformisti  al Parlamento Europeo che sviluppa una partnership con vari think tank in 16 paesi europei (UK, Italia, Svezia, Francia, Germania, Olanda, Belgio, Lussemburgo, Repubblica Ceca, Austria, Polonia, Ungheria, Slovacchia, Croazia, Lettonia e Lituania) e per l’Italia ha scelto di farsi rappresentare da R.E.S.

La fondazione di cui la Baronessa Thatcher era la Founding Patron è presieduta dall’On. Geoffrey Van Orden, basa il suo progetto sulla Dichiarazione di Praga e sui principi del gruppo dei Conservatori e Riformisti Europei, ed è gemellata, oltre che con il R.E.S. anche con Libera, L’Institut Economique Molinari, Captus, l’Hayek Institut e il Berlin Manhattan Institute.

Il R.E.S. si propone di perseguire, con particolare attenzione alle esigenze delle categorie sociali e produttive, le seguenti finalità:

  1. promuovere la conoscenza approfondita dell’Unione Europea, della sua storia, delle sue istituzioni, delle loro competenze ed attività;

  1. organizzare iniziative per diffondere informazioni sulle politiche dell’Unione e sulle norme e regole che vengono decise nei vari settori della vita produttiva;

  1. indire attività tendenti a far conoscere gli strumenti regolamentari e finanziari di cui l’Unione dispone per migliorare le condizioni delle aree in declino, incentivare lo sviluppo economico, modernizzare le infrastrutture, favorire l’occupazione, sostenere lo scambio di giovani studenti e lavoratori, incoraggiare l’apprendimento delle lingue, rafforzare la ricerca, stimolare l’innovazione tecnologica, difendere l’ambiente, riaffermare lo sviluppo della politica sociale, stimolare le attività produttive e gli approfondimenti eventuali;

  1. effettuare studi e ricerche nei settori e su problemi di competenza dell’Unione;

  1. organizzare convegni, tavole rotonde, manifestazioni per mettere a confronto idee e proposte, difendere le tradizioni ed i valori nazionali nel rispetto reciproco;

  1. promuovere incontri tra cittadini, organizzazioni, istituzioni, rappresentanti di categoria di nazioni diverse.

  1. Incentivare i rapporti con i Paesi Terzi per lo sviluppo della democrazia, di un mercato corretto nella difesa dei diritti e della dignità delle persone.